Anno Jacopeo 2021

Anno Jacopeo 2021-2022

La cultura del pellegrinaggio, specialmente jacopeo, caratterizzò la storia di Pistoia fra XII e XIV secolo, un periodo di grande splendore per la città, fiorente per traffici commerciali, attività artigianali e mercantili e rapporti molteplici con l’Europa, collegata alla viabilità europea con la via Francigena ed i cammini di Santiago.

Nel 1145 il vescovo Atto introdusse a Pistoia il culto dell’apostolo Giacomo, che si venerava in Spagna a Santiago de Compostela, con l’arrivo in città della reliquia del Santo.
La cappella e l’altare vennero consacrate il 25 luglio, ancora oggi giorno della festa del patrono della città.

Le testimonianze del pellegrinaggio e del culto di San Jacopo caratterizzano i più importanti monumenti della città a cominciare dalla splendida cornice di edifici di piazza del Duomo.

Gli eventi      Consulta il sito www.pistoiaiacobeo.it

IL CAMMINO DI SAN JACOPO

Il percorso, proposto e ideato dopo approfonditi studi e sopralluoghi da Nedo Ferrari, all’interno e con la collaborazione della Comunità Toscana Il Pellegrino di Firenze, riscopre e valorizza una direttrice viaria antica più di duemila anni, la Via Cassia – Clodia, che collega le città di Firenze, Prato, Pistoia, Pescia e Lucca, costituendo un tratto del Cammino verso Santiago di Compostella. La seconda parte del Cammino conduce il pellegrino a Pisa e Livorno sulla direttrice della Via Aemilia Scauri romana. Il percorso attraversa un territorio reso unico dalla frequenza di eccezionali testimonianze storiche, artistiche, naturalistiche e religiose, fra cui sette cattedrali fra le più famose al mondo. Dal porto di Livorno, come accaduto per secoli sulle rotte marittime commerciali, ci si può imbarcare per Barcellona e, seguendo i cammini jacopei catalani e il Cammino dell’Ebro, si toccano i maggiori santuari mariani spagnoli di Montserrat e della Vergine del Pilar, per poi raggiungere Logroño e proseguire per Santiago di Compostella attraverso il Cammino Francese.

LE TAPPE

Tappa 1 Firenze – Prato Km 27,1 Altezza massima 190 ml s.l.m – Facile

Tappa 2 Prato – Pistoia Km 27,1 Altezza massima 350 ml s.l.m – Difficoltà Media

Tappa 3 Pistoia – Pescia Km 29,6 Altezza massima circa 300 ml s.l.m – Difficoltà Media

Tappa 4 Pescia – Lucca Km 26,3 Altezza massima 190 ml s.l.m – Facile

Tappa 5 Lucca – Pisa Km 28,6 – Facile

Tappa 6 Pisa – Livorno Km 35,9 – Difficoltà media

Cammino di San Jacopo in Toscana – gruppo pubblico

Questo gruppo, aperto dai membri della Comunità Toscana Il Pellegrino, si propone di realizzare e valorizzare il Cammino di San Jacopo in Toscana,  costituendo un tratto del Cammino verso Santiago di Compostella, attraversando un territorio reso unico dalla frequenza di eccezionali testimonianze storiche, artistiche, naturalistiche e religiose.

Il percorso ha come pernio Pistoia, conosciuta a partire dal 1145 come la Piccola Santiago (Minor Santiago) e mèta ambita per secoli dai pellegrini (in cammino verso Santiago o verso Roma) per rendere omaggio all’unica reliquia di San Jacopo riconosciuta dalla Chiesa al di fuori di Compostella ed ancor oggi custodita in un prezioso reliquiario di fronte all’Altare d’Argento nella Cattedrale.

Un prezioso aiuto vi verra’ fornito dalla Guida Ufficiale del Cammino di San Jacopo…..

Buen camino!!!!

Postato il 08/06/2021